PALERMO – Doveva scontare una condanna di 4 anni e 8 mesi di reclusione, e per questo era ricercato dalle forze dell'ordine. Salvatore Santoro, 59 anni, è stato trovato e fermato ai Quattro Canti di Palermo: era a bordo di un'ape calesse, che scarrozza in giro i turisti nel centro storico. Non aveva patente né autorizzazione a condurre il veicolo di pubblico trasporto né altro documento.

Gli agenti della polizia municipale lo hanno portato in via Dogali, dove ha esibito una carta d'identità falsa. Grazie al controllo delle impronte digitali alla banca dati della polizia scientifica, i vigili urbani sono risaliti all'identità dell'uomo. Santoro non era reperibile all'anagrafe comunale dal lontano 2003.