La commentatrice politica della Cnn Angela Rye ha deciso di pubblicare sui social un video girato al Detroit Metropolitan Airport, nella speranza che la sua "umiliazione" possa servire a "correggere il sistema". La donna, 37 anni, stava per imbarcarsi su un volo e, dopo essere passata attraverso il metal detector, il body scanner e aver superato i primi controlli, è stata sottoposta a un ulteriore check. Il body scanner aveva segnalato che c'era qualcosa nello stivale, vicino ai suoi genitali: così un adetto alla sicurezza l'ha informata che avrebbero dovuto fare controlli in quelle zone.

La Rye ha pubblicato il video su Twitter, perché secondo lei sarebbe stata palpeggiata in modo aggressivo. Il vestito della donna viene sollevato e i genitali vengono colpiti. Al termine del filmato, la donna è scoppiata in lacrime: "Ho detto al supervisore che sarebbe stata una grave violazione della mia privacy e delle mie libertà civili – ha scritto la donna in una lettera aperta pubblicata sul sito della Cnn – Ho chiesto di ripetere di nuovo la scansione, non volevo che la mia vagina venisse sfiorata".

GUARDA IL VIDEO