La società Repower Renewables ha presentato un progetto, già sottoposto alla verifica preliminare da parte del ministero per la Transizione Ecologica, per realizzare al largo di Catania un parco eolico offshore di 33 turbine eoliche con asse orientabile da 15 MW ciascuna, per complessivi 495 MW.

Un parco eolico al largo di Catania

Il progetto si colloca nel Mar Ionio, in posizione antistante la costa orientale della Sicilia, a una distanza minima di circa 36,2 chilometri dalla costa siciliana e a 36,7 chilometri da quella calabrese. Il tratto di mare interessato è quello davanti Catania

L’iniziativa vale tra 1,2 e 1,4 miliardi di euro e potrà generare oltre mille posti di lavoro tra quelli occorrenti per la realizzazione del parco eolico, e quelli che dovranno occuparsi della gestione e della sua manutenzione.

«La collocazione degli impianti in mare ha il vantaggio di offrire una migliore risorsa eolica e, dunque, una migliore producibilità energetica, una maggiore durabilità delle parti meccaniche e una migliore reperibilità di siti, essendo i siti onshore soggetti a saturazione, pure per la non facile accettazione da parte delle popolazioni locali nelle aree di installazione», spiega la relazione di accompagnamento della domanda della società, come riportato da La Sicilia.

Repower Renewables, società di Porto Marghera, è branch italiana della compagnia di utilities svizzera Repower AG . Repower è un’azienda specializzata nella vendita e nella fornitura di servizi nel settore energetico. Con sede principale a Poschiavo nel Cantone dei Grigioni (Svizzera) e oltre 100 anni di storia, la società è presente su tutta la filiera elettrica, dalla produzione alla distribuzione, dal trading alla vendita.

I principali mercati in cui Repower opera sono la Svizzera (con sedi a Poschiavo, Bever, Ilanz, Küblis, Landquart e Zurigo) e l’Italia (Milano). Foto di repertorio.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati