Le busiate siciliane sono un formato di pasta tipico della cucina trapanese. Il nome deriva da busa, lo stesso nome della canna di giunco utilizzata per arrotolare la pasta. Per attorcigliare le busiate, infatti, viene utilizzato un ramo di buso che è il fusto dell’ampelodesmo (una pianta appartenente alla famiglia delle Graminacee).

Questo tipo di pasta fatta in casa viene tradizionalmente condita con salsa di pomodoro fresco, accompagnata con melanzane o zucchine fritte, con pesto e gamberi o al tonno. Ecco la ricetta per farle in casa.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di farina di grano duro
  • semolino
  • sale

Procedimento

  1. Setacciate la farina sulla spianatoia e impastatela con l’acqua salata necessaria per ottenere un composto liscio e sodo.
  2. Avvolgetelo in un tovagliolo infarinato e lasciatelo riposare per mezz’ora.
  3. Stendete l’impasto e ricavatene delle sottili listarelle.
  4. Tagliatele alla lunghezza di 10-12 centimetri e arrotolatele intorno all’apposito ferretto, stringendo la pasta. Andrà bene anche un ferro da maglia sottile.
  5. Sfilate il ferro e adagiate le busiate, ben distanziate, su un canovaccio.
  6. Cospargete con una manciata di semolino e lasciatele asciugare.

Le busiate siciliane fatte in casa sono pronte!