PALERMO – Paura all’ospedale Cervello di Palermo, dove a ridosso del reparto di Infettivologia retto dal dottor Enzo Farinella pazienti e familiari sono costretti a indossare le mascherine. Si tratta di una misura precauzionale che è stata decisa dopo che una paziente ricoverata in queste ore ha manifestato sintomi assimilabili alla meningite. Ne dà notizia "BlogSicilia". Dall’ospedale non rendono noti i dati della paziente, ma si tratterebbe di una donna di 70 anni.

Fonti ospedaliere spiegano che le condizioni della paziente sono serie ma non gravissime. Sono in corso gli accertamenti del caso e saranno le analisi a dire se si tratta realmente di meningite batterica, come sospettano i medici.

Intanto la psicosi che è scoppiata in tutta Italia ha portato a un vero e proprio assalto dei centri vaccinali a Palermo e a Catania. Le scorte dell’Asp sono ormai in esaurimento e si aspetta la consegna di una nuova partita da 8.800 dosi di vaccino quadrivalente. Da venerdì le 12 strutture cittadine dell’Asp hanno registrato un boom, con oltre duemila dosi somministrate in appena cinque giorni lavorativi. Per adesso l’Asp riesce a garantire circa 300-400 dosi giornaliere, in attesa che l’azienda produttrice rifornisca il centro di smistamento.