“L’omu gilusu mori curnutu”;  è questo uno dei più “coloriti” proverbi che prendono spunto dalla atavica gelosia attribuita al carattere dei Siculi Homines; gelosia spinta spesso fino alle estreme conseguenze e ben descritta da Verga nella splendida opera “Cavalleria Rusticana”.

Ma vi siete mai chiesti perché il maschio siciliano è così geloso? 

Devo dire che provando a documentarmi su tale argomento per tentare di soddisfare la mia e la vostra curiosità, sono rimasto in qualche maniera deluso; non sono infatti riuscito a trovare una qualche omogeneità di pareri, tali da poter far  propendere con una certa attendibilità verso un unica plausibile spiegazione.

uso; non sono infatti riuscito a trovare una qualche omogeneità di pareri, tali da poter far  propendere con una certa attendibilità verso un unica plausibile spiegazione.

Ho deciso quindi di riportarvi quella che mi è sembrata più “fantasiosa”; e cioè che sono in molti a ritenere che la gelosia degli uomini siciliani sia in qualche maniera legata al clima caldo della nostra isola.

Clima che fa scattare nel maschio siciliano una sorta di autodifesa nei confronti delle probabili scappatelle della “propria” donna che, proprio a causa delle “temperature” è anch’essa ritenuta focosa e quindi potenzialmente incline alla infedeltà.   In verità mi vien da pensare che le colpe della gelosia, caldo a parte, siano quasi tutte da imputare ad una sorta di fraintendimento del sentimento amoroso.

Fraintendimento che innesca il meccanismo perverso tipicamente maschilista del possesso, al cui interno si annida la cultura del dubbio che inevitabilmente sfocia nel tormentoso sospetto di poter perdere le attenzioni della persona amata. Occorrerebbe però in questo caso allargare gli orizzonti e, siccome siamo fatti di carne, prendere in considerazione l’eventualità che anche una donna, per amore, possa a sua volta essere gelosa del proprio uomo.

Ecco quindi che anche in questo caso ci viene in aiuto un altro antico proverbio siciliano che così recita:  “Amuri e gilusia stannu ‘ncumpagnia”. Quindi se vi doveste innamorare sapete a quali rischi andate incontro. Buona fortuna!

Nando Cimino