Difficile negarlo: siamo tutti attratti dai dolci. Spesso, sentiamo proprio la necessità di concedercene uno, ma perché questo accade? Esiste una risposta scientifica a questa domanda.

Di fatto, dipende dal glucosio, lo zucchero semplice contenuto soprattutto nei cereali e nella frutta, che è il carburante preferito dalle nostre cellule. I cibi con un gusto dolce o anche saporito inviano al cervello più in fretta i segnali di sazietà, spegnendo la cosiddetta fame nervosa. Per il cervello, quindi, i dolci sono una vera e propria tentazione, perché questi alimenti vengono percepiti come una soluzione rapida ed efficace per fare energia al corpo, con in più una sensazione di piacere.

Numerosi studi hanno dimostrato che milioni di persone in tutto il mondo cercano conforto e piacere nel cibo, arrivando, nei casi estremi, alla iperfagia nervosa, un disturbo che può diventare cronico. Digiuni prolungati o diete drastiche portano a un desiderio ossessivo di zuccheri, che per essere colmato spigerà a consumarli in modo eccessivo.

Fonte: Focus.it