Il termine petaloso, di cui si è tanto discusso in questi giorni, esisteva già. Non come parola di uso comune in italiano, ma in diversi trattati di botanica del Seicento. La segnalazione arriva via Twitter da Victor Rafael Veronesi, un 30enne appassionato di arte e storia.

Il giovane ha recuperato un antico testo del botanico e farmacista inglese James Petiver in cui il fiore del peperoncino, la pimenta, viene per l'appunto definito "petaloso". Si tratta del libro "Centuriae Decem Rariora Naturae", un registro di specie animali, vegetali e fossili scritto tra il 1693 e il 1703 con termini latini e italiani.

Un precedente curioso, soprattutto perché l'autore era considerato un bravo botanico ma un pessimo latinista: nonostante fosse membro della Royal Society, la prestigiosa associazione scientifica britannica, i colleghi lo accusavano di non padroneggiare del tutto la lingua. 

Al di là di tutto, comunque, il fenomeno "petaloso" ha avuto la sua eco anche in Sicilia. E il comico Roberto Lipari ha realizzato un video con il quale fa una proposta molto interessante a proposito di lingua siciliana e lingua italiana.