Il Piacentinu ennese (Piacentinu Ennisi), è un formaggio tipico siciliano e un presidio Slow Food. Viene realizzato esclusivamente con latte intero di pecora e le sue forme possono raggiungere anche i 14 chili. Il peso minimo si assesta solitamente intorno i 6 chili.

Il Piacentinu (Piacentino) ha un colore caratteristico giallo-arancione ed un sapore spiccato e lievemente piccante. Ciò è dovuto all’aggiunta di zafferano e di grani di pepe nero.

Come molti dei prodotti tipici siciliani che abbiamo descritto in questa sezione anche il “piacentinu ennese” ha ottenuto la Denominazione di Origine Protetta (DOP) a livello europeo, rappresentando la millesima denominazione d’origine registrata in Europa (motivo di orgoglio anche per il Commissario Europeo Dacian Cioloș).

Il piacentino ennese costituisce sicuramente uno degli elementi portanti della gastronomia tipica locale della Provincia di Enna, nel cuore geografico e naturalistico della Sicilia. Nel ‘500 lo storico Gallo faceva già accenno ai sistemi di salatura con l’aggiunta di zafferano per dare più colore al formaggio.

Zone di produzione

Il piacentinu ennese viene prodotto principalmente ad Enna e le aree limitrofe alla provincia. Il latte deve essere intero; di pecora; crudo. Il caglio a pasta di agnello (a volte di capretto). Il pascolo naturale e ricco di essenze spontanee con integrazione di foraggi e concentrati in stalla.

Come si mangia e si cucina

Il formaggio piacentinu si abbina splendidamente ad alcuni primi piatti come la pasta al brodo di pollo ruspante. E’ ottimo anche come formaggio da tavola. In alternativa lo si può usare come equivalente al pecorino.

Di Viola Dante