pungitopo

Proprietà: Antinfiammatorie, Antiemorroidali, Antivaricose.

Tra i componenti principali del rusco vanno citati i flavonoidi con il rutoside. È proprio quest'ultimo ad essere indicato e definito come vitamina P (cioè con caratteristiche simili), e quindi indicato per aumentare la resistenza delle pareti dei capillari. Quindi, il suo utilizzo principale è nella terapia delle varici venose, delle emorrioidi, delle flebiti. La pianta viene indicata anche come antinfiammatorio, diuretica e antireumatica.[1] Abitualmente il rusco viene prescritto per via orale, tramite il decotto.

Nella medicina popolare, per le doti diuretiche che possiede, è usato nella “composizione delle cinque radici”, insieme al prezzemolo, al sedano, al finocchio e all’asparago.

I germogli di pungitopo, dal gusto amarognolo, ad Aliminusa chiamati sparaci scuparini,ed in altre località del Nord Italia "asparagi selvatici", raccolti da marzo a maggio, vengono utilizzati in cucina a mo' di asparagi, lessati per insalate, minestre e frittate.Piante officinali siciliane