Pippo Baudo ha scritto intere pagine della storia della televisione italiana. Tra i programmi in cui ha lasciato il segno c'è, indubbiamente, il Festival di Sanremo: per molte edizioni è stato mattatore della kermesse, portando il proprio fondamentale contributo al format. Il conduttore siciliano ha scoperto talenti, scelto co-conduttori e vallette con originalità e reso il Festival ciò che è oggi. Per tutti questi motivi, il suo intervento durante la puntata di mercoledì 7 febbraio è stato molto apprezzato.

Baudo, al centro del palco del teatro Ariston, ha parlato con il cuore al pubblico in sala e a casa, ricordando aneddoti e facendo conoscere quella che è la storia di una manifestazione di grande tradizione. Si può amare o non amare, ma ciò che è certo è che il Festival di Sanremo continua a ricoprire nel panorama televisivo nazionale un ruolo fondamentale e insostuibile. E, come lui, insostituibili sono certe figure di spessore, che con competenza e professionalità sono riusciti a darne sempre un'immagine eccellente. 

Dal palco, Pippo Baudo ha confermato una volta su tutte la sua indiscussa bravura, ricordando di essere un motivo di vanto per la Sicilia e i siciliani. Con grande attenzione, infatti, ha sottolineato la sua provenienza da Militello Val di Catania, raccontando che, la prima volta che ha visto il Festival in tv, ha deciso che un giorno sarebbe entrato anche lui dentro quella scatola che è la televisione. Una tenacia tipica dei siciliani, che ha dato i suoi frutti. Vi riproponiamo, dunque, il video dell'intervento del conduttore.

PER VEDERE IL VIDEO, CLICCA QUI.

Articoli correlati