Ecco come cambiano i prelievi del sangue, arriva finalmente il visore ad infrarossi per la gioia dei più grandi ma soprattutto dei più piccini. 

Si tratta di un macchinario che consente di analizzare il sangue con estrema precisione e puntualità. Nei più grandi ospedali d'Italia, il visore ad infrarossi è già in corsia e sembra che a giovarne siano proprio i bambini che effettuano così il prelievo in assoluta tranquillità. 

Quasi come un gioco

Il dispositivo si presenta come un casco e viene indossato lasciando all'operatore le mani libere per interagire con il bambino. I led presenti all’interno del caschetto emettono una luce infrarossa, che viene assorbita dall’emoglobina e poi diffusa dai tessuti circostanti. Ciò che emerge dall'analisi ad infrarossi viene convertito dal sistema ottico del dispositivo in un’immagine dei vasi che viene proiettata su uno schermo posto nel caschetto stesso.

L'operatore – guidato così dalla mappa virtuale – può scegliere l’accesso migliore, riducendo le difficoltà del prelievo.