Arrestate in Belgio due persone sospettate di aver pianificato attentati a Bruxelles per il Capodanno. Altre quattro persone sono state fermate e poi rimesse in libertà. Gli arrestati sono accusati di partecipazioni a gruppo terroristico e minaccia di attentato e uno dei due è anche accusato di essere un reclutatore di una cellula terroristica.

La polizia ha sequestrato divise militari e materiale di propaganda dello Stato Islamico, ma non armi, né esplosivi, si legge in un comunicato della Procura. I sospetti, secondo quanto riferito dalla rete televisiva Rtbf, avevano pianificato attacchi contro diversi 'obiettivi simbolici' della capitale belga.

Secondo altri media i presunti terroristi puntavano al commissariato generale di polizia, situato nei pressi della Grande Place, cuore di Bruxelles. La procura federale belga, scrive il sito di Rtbf, ha confermato che non ci sono legami fra gli attentati di Parigi e le ultime operazioni condotte nelle giornate di domenica e di ieri nelle regioni del Brabant Fiammingo e in quella francofona di Liegi.

Fonte: Today.it