Arriva la quarta ondata di calore dell'estate. L'anticiclone delle Azzorre, che ha garantito temperature sopportabili, rimarrà per poco tempo sul nostro Paese, lasciando il posto al ritorno dell'anticiclone africano e all'aria bollente. Dopo un inizio di settimana nella norma, con sole e caldo senza eccessi, ci attende dunque una seconda parte all'insegna dell'aumento graduale delle temperature.

Il caldo sarà più intenso in Emilia Romagna e al Centro Sud, dove tra la giornata di giovedì e l'inizio della prossima settimana il termometro potrebbe superare i 35-36 gradi. Il resto del Nord sarà influenzato da masse d'aria meno calde, d'origine atlantica: in particolare, tra giovedì e venerdì le regioni settentrionali verranno attraversate dalla coda di una perturbazione nord-atlantica, la quale determinerà un'accentuazione dell'instabilità atmosferica con aumento del rischio di temporali.