Vaccini anti-Covid, la nuova iniziativa in Sicilia.

  • Proteggi te e i nonni“: si chiama così la nuova campagna di vaccini cominciata nella nostra regione.
  • La campagna vaccinale accelera ulteriormente, con il progetto per over 80 e over 18.
  • Porte aperte negli hub provinciali da venerdì 21 a domenica 23.

La Sicilia continua a spingere sulle vaccinazioni anti-Covid, con una nuova iniziativa promossa dalla Regione. L’immunizzazione delle Isole Minori è andata avanti seguendo ritmi serrati e si continua a spingere per mettere in sicurezza i territori. Nelle giornate di venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 maggio tutti gli hub provinciali (incluso quello della Fiera del Mediterraneo di Palermo) accoglieranno il progetto Proteggi te e i nonni. I destinatari sono gli ultra 80enne, ma anche i loro accompagnatori: anche più di uno  e over 18, che possono anche non avere un vincolo di parentela. Si potrà entrare senza prenotazioni, con una corsia riservata per ridurre i tempi di attesa. Agli accompagnatori verranno somministrati, naturalmente previa adesione volontaria, i vaccini a vettore adenovirale. Si tratta, dunque, del monodose Johnson & Johnson o di Vaxzevria, nuova denominazione del vaccino AstraZeneca. Vediamo gli ulteriori dettagli per aderire alla campagna.

Proteggi te e i Nonni: come partecipare

Per poter partecipare all’iniziativa basta aver compiuto 18 anni e accompagnare un ultraottantenne a vaccinarsi. Non è necessario avere un legame di sangue, quindi non serve un vincolo di parentela. Bisogna aderire alla vaccinazione con il monodose Johnson & Johnson o Vaxzevria (questa è la nuova denominazione del vaccino AstraZeneca). Gli anziani, invece, riceveranno  un vaccino a mRna, cioè Pfizer o Moderna. Dall’hub della Fiera del Mediterraneo di Palermo hanno precisato che “ultraottantenni e over 18 possono andare insieme a vaccinarsi solo nel turno 8-24, nonostante, dalla mezzanotte del 21 maggio, l’hub effettua somministrazioni h24. Il nuovo padiglione 20A, infatti, è attualmente riservato a due target specifici, quello dei cittadini tra i 16 e i 59 anni con patologie non gravi e quello della fascia di età 40-59 anni senza patologie”.

Articoli correlati