Cu fa carteddi, ni fa lari e ni fa beddi. Forse pochi di voi hanno già sentito questo proverbio siciliano, eppure si tratta di una frase molto saggia. Diciamoci la verità: oggi i proverbi si utilizzano sempre meno e vengono relegati a un passato che sembra molto lontano. In realtà, questi semplici modi di dire sono anche tanto preziosi, perché ci aiutano a conoscere meglio la Sicilia e le sue tradizioni.

I proverbi ci portano indietro nel tempo, quando era consuetudine utilizzarli e fare affidamento sui consigli che elargivano. Grazie ai proverbi siciliani possiamo anche ripassare un po’ la bellissima lingua che si parla in Sicilia. Approfondiamo, dunque, la conoscenza con il proverbio di oggi.

Cosa vuol dire Cu fa carteddi, ni fa lari e ni fa beddi?

Iniziamo dalla traduzione: “Chi fa cesti, ne fa di brutti e ne fa di belli“. Così è già più facile comprendere meglio il significato. questo proverbio ci ricorda che non sempre tutto quello che facciamo può riuscire alla perfezione o andare nel modo giusto. Bisogna accettare che qualcosa possa anche venire male, non è una grande tragedia!

Articoli correlati