Alla scoperta dei proverbi siciliani più belli.

  • Cosa vuol dire Sarba a pezza, ca veni ‘u pirtusu?
  • Non tutti lo conoscono, eppure è una splendida perla di saggezza popolare.
  • Ecco qual è il suo significato e come lo si utilizza.

È sempre bello parlare dei proverbi siciliani. Si tratta di un modo autentico per conoscere la Sicilia e la sua cultura. Queste frasi così semplici racchiudono la nostra saggezza popolare. Oggi abbiamo deciso di parlarvi di un modo di dire che non tutti conoscono, ma che rappresenta sicuramente una di quelle frasi da tenere sempre in mente: Sarba a pezza, ca veni ‘u pirtusu.. Sicuramente ad alcuni suonerà familiare, mentre per altri giungerà nuovo. Sappiamo bene che c’è un proverbio adatto a ogni situazione: da quelli sulle stagioni a quelli sull’amore, non manca proprio nulla.  Si tratta di consigli o anche ammonimenti che possono sempre tornare utili.

Sarba a pezza, ca veni ‘u pirtusu significato

Per conoscere meglio il significato del proverbio che abbiamo scelto oggi, partiamo come sempre da una semplice traduzione: “Conserva la toppa, che prima o poi il buco arriva”. Il significato, adesso, dovrebbe già essere più chiaro. Il proverbio siciliano che abbiamo scelto per voi ricalca una vecchia logica del risparmio: è un invito a non sprecare. Tante cose che sembrano inutili oggi, potranno esserci utili domani. È anche un invito a essere previdenti, perché una “toppa” potrà sempre essere utile! Andrà usata nel momento giusto, e non sprecata quando non serve!

Se vi piacciono i proverbi siciliani, eccone altri che sicuramente troverete interessanti.

  • Cu mania non disia
    (Chi possiede non desidera )
  • Ognunu di l’arti so, ni campa scarsu
    (Non sempre con il proprio mestiere si vive agiatamente)
  • Ognunu tira bracia o so cudduruni
    (Ognuno accosta la brace al proprio pane per farlo cuocere )
  • Binidica e binidicemu, cchiù picca semu e megghiu na passami
    (Nonostante le benedizioni talvolta meno si è e meglio si sta )
  • Voi ‘mparari a mpuvuriri, pigghia omini e non ci iri
    (Se vuoi diventar povero ingaggia lavoratori e non li seguire ).

Photo by Diego Geraldi on Unsplash.

Articoli correlati