Sarba a pezza, ca veni ‘u pirtusu. Ecco un altro proverbio siciliano che abbiamo scelto per voi. Sicuramente ad alcuni suonerà familiare, mentre per altri giungerà nuovo. Torniamo a parlare di proverbi siciliani, un argomento che ci piace molto.

Si tratta di un modo per conoscere la Sicilia e approfondirne la cultura e il folklore. C’è un proverbio adatto per ogni situazione: da quelli sulle stagioni a quelli sull’amore, non manca proprio nulla. I proverbi sono utili consigli o anche ammonimenti che possono sempre tornare utili.

Ma cosa vuol dire “Sarba a pezza, ca veni ‘u pirtusu“? Iniziamo da una semplice traduzione: “Conserva la toppa, che prima o poi il buco arriva”. Il significato, adesso, dovrebbe già essere più chiaro. Bisogna avere pazienza e non essere precipitosi. La toppa va usata nel momento giusto, e non va sprecata quando non serve. Il proverbio siciliano che abbiamo scelto per voi ricalca una vecchia logica del risparmio: è un invito a non sprecare. Tante cose che sembrano inutili oggi, potranno esserci utili domani.

Se vi piacciono i proverbi siciliani, eccone altri che sicuramente troverete interessanti.

  • Cu mania non disia
    (Chi possiede non desidera )
  • Ognunu di l’arti so, ni campa scarsu
    (Non sempre con il proprio mestiere si vive agiatamente)
  • Ognunu tira bracia o so cudduruni
    (Ognuno accosta la brace al proprio pane per farlo cuocere )
  • Binidica e binidicemu, cchiù picca semu e megghiu na passami
    (Nonostante le benedizioni talvolta meno si è e meglio si sta )
  • Voi ‘mparari a mpuvuriri, pigghia omini e non ci iri
    (Se vuoi diventar povero ingaggia lavoratori e non li seguire )