Cosa vuol dire Si pi paura di corvi nun si semina linusa, nun putissimu aviri ‘a cammisa?

  • Continua il nostro viaggio alla scoperta dei proverbi siciliani più belli.
  • Oggi ne approfondiamo uno che ci ricorda l’importanza del coraggio nella vita.
  • Si tratta di antico modo dire che, come al solito, utilizza un’efficace metafora.

Nella vita bisogna avere coraggio: per quanto possa sembrare scontato, non lo è affatto. Qualora ogni tanto lo dimentichiate, c’è pronto un proverbio siciliano a ricordarvelo. La forza dei proverbi risiede nella loro semplicità: sono frasi essenziali, ma dotate di un’incredibile chiarezza. Il merito è di quella saggezza popolare che, ancora oggi, costituisce una pagina essenziale della cultura siciliana. Conoscere la Sicilia, dunque, significa anche conoscerne i proverbi e le usanze: è un modo per andare indietro nel tempo, ricordando un passato che ha reso questa terra ciò che è oggi. Ci sono proverbi adatti a ogni occasione: per i giorni di festa e i giorni “qualunque”, per il buon cibo e per la tavola, per l’avvicendarsi delle stagioni. Non si finisce mai di imparare. Fatta questa dovuta introduzione, è il momento di dedicarci al proverbio che abbiamo scelto.

“Se per paura dei corvi non piantassimo il lino, non avremmo le camicie”. Ecco la traduzione di “Si pi paura di corvi nun si semina linusa, nun putissimu aviri ‘a cammisa”. Il senso dovrebbe essere già più chiaro, ma approfondiamolo insieme. Si tratta di un bel proverbio siciliano dedicato al coraggio e alla necessità di superare le proprie paure. Quante volte, dinanzi a un’impresa un po’ difficoltosa, abbiamo esitato o ci siamo tirati indietro? Ecco, questo è un esempio perfettamente calzante con il nostro proverbio. Per ottenere un risultato, bisogna darsi da fare, provare, magari sbagliare, ma rimboccarsi le maniche. Ricordatevi di questo proverbio siciliano, la prossima volta che avrete dubbi su una nuova impresa.

Articoli correlati