Un ragazzino gli ruba le albicocche e lui gli spara, e così un bracciante agricolo è stato arrestato dai carabinieri durante la notte a Santa Margherita Belice, in provincia di Agrigento. L'uomo è Giuseppe Santella, di 40 anni: quando ha visto un giovane – poi risultato addirittura minorenne – raccogliere le albicocche all'interno della sua proprietà, senza pensarci un attimo gli ha sparato con una pistola ad aria compressa.

Trasportato immediatamente in ospedale a Sciacca, il ragazzino è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per l'estrazione del piombino che gli aveva trapassato il fianco per poi conficcarsi nell'addome. Per lui i medici hanno dichiarato la prognosi riservata.

Giuseppe Santella, invece, è stato tradotto agli arresti domiciliari. L'ipotesi di reato è lesioni gravi.