RAGUSA – Da gennaio il Comune di Ragusa emetterà esclusivamente la nuova carta d’identità elettronica. La nuova CIE oltre a essere strumento di identificazione del cittadino è anche un documento di viaggio in tutti i paesi appartenenti all'Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi. Il cittadino può chiedere la Cie al Comune di residenza o di dimora nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del documento di identificazione.

Per richiedere la carta di identità elettronica è necessario recarsi personalmente, muniti di foto recente in formato tessera cartacea, presso gli sportelli della carta di identità. Il documento ha le seguenti validità: 3 anni per i minori di 3 anni, 5 anni nella fascia di età 3-18 anni e 10 anni per i maggiorenni.

"Per il rilascio della Cie il Comune effettua l'acquisizione delle seguenti informazioni del richiedente: elementi biometrici primari, elementi biometrici secondari, firma autografa nei casi previsti, dato relativo all'autorizzazione o meno all'espatrio", spiega l'amministrazione. Al termine dell'operazione di acquisizione dei dati, il Comune rilascia al richiedente la ricevuta della richiesta della CIE, con la prima parte dei relativi codici PIN/PUK a essa associati.

La consegna della Cie e della seconda parte dei codici PIN/PUK associati avviene tramite il ministero dell’Interno, entro sei giorni lavorativi, presso l'indirizzo indicato all'atto dell'acquisizione dei dati del richiedente e che può essere o il domicilio del cittadino o l’ufficio del comune dove sarà cura del richiedente ritirarla.