E' al momento al centro di indagini la violenta rapina messa a segno presso la villa di Mondello (Palermo) di Gioacchino Sbacchi, ex avvocato di Andreotti e di altri imputati saliti agli onori della cronaca, dall'l’ex numero due del Sisde Bruno Contrada a Jessica Pulizzi, sorellastra di Denise Pipitone. Un colpo organizzato in ogni dettaglio: hanno agito in quattro, mentre in casa si trovavano il penalista, la figlia e la badante. Pistole alla mano, hanno minacciato i presenti per farsi consegnare preziosi e contanti. I fatti si sono verificati lo scorso 3 settembre, ma la notizia è trapelata soltanto nelle ore scorse.

I malviventi hanno agito poco dopo l'una di notte: sono entrati nella villa forzando il cancello d'entrata ed una portafinestra. Sbacchi si trovava già a letto: sentendo alcuni rumori sospetti si è alzato per controllare, trovando il commando di rapinatori in soggiorno. Il penalista, la figlia e la badante sono stati legati mani e piedi: i rapinatori hanno portato via gioielli per un valore di 10.000 euro e circa 500 euro in contanti. Sull'episodio indaga la sezione antirapina della squadra mobile; presso la villa sono anche arrivati i poliziotti della sezione Scientifica.