Rapinato e picchiato all'uscita della discoteca. È successo tutto questa notte, verso le 4.30: un marinaio di 22 anni è uscito dal "Banacher" di Aci Castello, in provincia di Catania, e ha trovato la sua auto danneggiata; a quel punto chiede spiegazioni al parcheggiatore, ma quattro giovani poco distanti gli intimano di non fare storie minacciandolo. 

A quel punto il malcapitato è salito sulla propria vettura e dopo essersi allontanato ha chiamato i carabinieri raccontando l'accaduto. Non è passato molto tempo prima che i giovani lo raggiungessero sulla SS 114 in direzione di Acireale costringendolo a fermarsi. Gli uomini, una volta scesi dall'auto, lo picchiano selvaggiamente e in più gli rubano 50 euro e lo smartphone. 

I quattro fuggono in direzione Catania, ma vengono raggiunti dai carabinieri partiti all'inseguimento una volta raccolta la testimonianza della vittima. L'auto dei rapinatori viene intercettata e bloccata nei pressi del Motel Agip di Ognina. Uno degli occupanti cerca di disfarsi dello smartphone rubato ma i militari si accorgono della mossa e lo recuperano. Dopo le perquisizioni, sono scattate le manette per quattro persone tra i 21 e i 34 anni, tutti residenti nel quartiere Librino di Catania e ora rinchiusi nel carcere Piazza Lanza.

Lo sfortunato marinaio rapinato e picchiato, invece, è stato giudicato guaribile in 15 giorni per un trauma cranico-facciale.