È stato condannato in abbreviato a 4 anni e 4 mesi di reclusione il 31enne messinese Luca Lo Miglio, che l'8 marzo scorso, a bordo di una BMW, ha travolto e ucciso la 14enne Rebecca Lazzarini. Il drammatico incidente è avvenuto sulla SS 114, a Mili Marina e Lo Miglio era sotto l'effetto dell'alcol. La ragazza usciva da una focaccia insieme al padre e al fratellino. Lo Miglio è stato ritenuto colpevole di omicidio colposo.

L'avvocato Rodolfo Nesci, difensore di parte civile della famiglia Lazzarini, insieme all'avvocato Lucia Bonanno, aveva invocato anche il 3° comma dell'art. 589 c.p., ritenendo che il tasso alcolemico di Lo Miglio, 1,3 cl (accertato due ore dopo il fatto dai sanitari), al momento dell'incidente era superiore. In aula c'era anche il padre di Rebecca Lazzarini, Pierluigi, che ha rivissuto quei drammatici momenti, mentre la madre della ragazza non se l'è sentita di presenziare all'udienza.