Capannoni industriali gratis per tutte quelle aziende che finora hanno utilizzato le strutture pagando l'affitto. Questa è la norma che il Megafono, il movimento di Crocetta, ha fatto inserire nella Finanziaria che a partire da oggi verrà votata all'Ars. Che si profili all'orizzonte un maxi finanziamento per le imprese siciliane? E' ancora difficle stabilirlo con certezza, ma quanto proposto da Giovanni Di Giacinto ha già ottenuto il voto favorevole della commissione di Bilancio

Capannoni industriali in comodato d'uso gratuito

Il maxi finanziamento per le imprese siciliane proposto da Di Giacinto prevede che "tutte le aziende insediate negli agglomerati industriali in immobili realizzati con contributi pubblici, trasformino i contratti di locazione o concessione, sin dalla data della stipula, in contratti di comodato d'uso gratuito". Unica, irrinunciabile, condizione è che le suddette aziende mantengano intatti i propri livelli occupazionali, altrimenti l'Irsap (l'Istituto nato dalla fusione dei vecchi consorzi Asi) potrà togliere i cappannoni e assegnarli ad altre imprese. 

Norma incostituzionale?

Sul maxi finanziamento alle imprese siciliane non si è ancora espresso il presidente, Alfonso Cicero, ma dall'Istituto fanno sapere di aver già scorto dei profili di incostituzionalità della norma. Sì, perché pare che prevedere che i contratti vengano trasformati "sin dalla stipula" possa permettere di sanare, a vantaggio delle imprese ovviamente, i debiti maturati negli anni per i mancati versamenti dei canoni di locazione. Inoltre, un secondo comma della suddetta norma, prevede che se l'Irsap decidesse di vendere il capannone, il diritto di prelazione andrebbe all'azienda che lo occupa, ma il prezzo di acquisto dovrebbe essere dimezzato rispetto a quello di mercato.