Innervosito dal pianto del figlio di pochi mesi lo scuote fino a causargli permanenti danni al cervello, ma prova lo stesso a scagionarsi. Zsolt Lakatos, 31enne di Walton, nel Regno Unito, ha ammesso di aver scosso il figlio in preda a una crisi di pianto: "Non l'ho fatto apposta", ha anche provato a giustificarsi goffamente.

Il padre è finito sotto processo, ma in tribunale al giudice ha confessato di non aver avuto intenzione di causare danni permanenti al figlio di soli 4 mesi. Il comportamento istintivo del genitore ha causato al bimbo lesioni permanenti al cervello che porteranno il neonato ad avere sempre costante assistenza medica.

Gli esami, però, come riporta il Mirror, hanno rilevato come il piccolo avesse subito una recente frattura alla sua tibia destra e aveva quattro fratture costali risalenti a un incidente precedente. Ora Lakatos è in attesa della sentenza.