L’aeroporto di Palermo si rifà il look e pensa in grande. Partiranno dal prossimo mese di aprile i lavori per il progetto di ristrutturazione di Punta Raisi. Per la prima fase operativa sono stati stanziati quasi 72 milioni di euro.

Gli interventi riguarderanno non soltanto l’adeguamento alla normativa antisismica, ma anche la ristrutturazione del terminal passeggeri, la realizzazione di impianti elettrici, antincendio, meccanici e opere accessorie per garantire la piena funzionalità dell’edificio.

Il restyling dell’Aeroporto di Palermo

Ma non finisce qui. Saranno riconfigurate le sale per i viaggiatori e per i passeggeri a ridotta mobilità. I gates passeranno da 14 a 16 e i banchi check in aumenteranno di 9 unità. Sono previsti nuovi ristoranti, locali terrazza e lounge vip. L’area commerciale crescerà del 42%.

“Il progetto esecutivo del 2018 – ha detto Tullio Giuffré, presidente Gesap – prevede l’adeguamento della struttura al rischio sismico, intervenendo su ciascuna singola trave e su ogni pilastro della struttura. I lavori riguarderanno anche la ristrutturazione architettonica dell’impianto le zone retail passeranno da 10 a 19 e le zone ristoro da 6 a 10. A fine intervento l’area complessiva del terminal aumenterà del 21%”.