La Sicilia si rialza, dopo l’ondata di maltempo che l’ha colpita nel primo fine settimana di novembre. Continuano a riaprire le statali. L’Anas ha riaperto la strada stata 121 “Catanese”. Era stata chiusa dal km 204 al km 220, tra gli svincoli di Manganaro e Campofelice di Fitalia, a causa dell’esondazione dei torrenti San Leonardo, Buffa e Azirolo.

LEGGI: Il dramma delle vittime del maltempo in Sicilia

Campofelice di Fitalia nei giorni scorsi era di fatto isolato. I cittadini erano praticamente bloccati e impossibilitati a muoversi con i propri mezzi.

Gli uomini di Anas e del Contraente Generale hanno lavorato senza sosta per ripristinare la viabilità nel più breve tempo possibile. Già due giorni fa era stata riaperta la 188dir / C “Centro Occidentale Sicula” anche in orario notturno, dopo il ripristino nei giorni scorsi limitatamente alla fascia oraria compresa tra le ore 6 e le ore 18.

Qualche giorno fa è stata riaperta al traffico la strada statale 189 “Della Valle del Platani”. Era stata chiusa, in seguito all’esondazione del fiume Platani, dal km 6,500 al km 16,700, tra Castronuovo di Sicilia e Lercara Friddi.