I Pendolari convocati alla Regione, oggi mercoledì 14 novembre 2018 alle ore 10,30, per una mera presa d’atto dell’offerta commerciale del trasporto ferroviario 2018-2019. Il Comitato Pendolari Siciliani – Ciufer diserta l’incontro odierno e si riserva di presentare agli organi di stampa, entro il cambio orario dicembre, un report sul trasporto ferroviario dalla sottoscrizione del Contratto Ponte del 2015-2016 al Contratto di Servizio decennale sino al 2026 sottoscritto tra la Regione Siciliana “Committente” e l’impresa ferroviaria Trenitalia Spa.-

In riferimento alla nota prot.n.53741 del 31/10/2018 con la quale venivamo invitati all’incontro con il Dipartimento Trasporti per giovedì 8 novembre 2018, abbiamo fatto notare ai Dirigenti del Dipartimento l’impossibilità a raggiungere Palermo da Catania e da Ragusa, in treno, per l’orario previsto dell’incontro (vista l’attuale impercorribilità ferroviaria della relazione Caltanissetta-Palermo), chiedendo di spostare la data dell’incontro magari alla riapertura al traffico ferroviario della Caltanissetta-Palermo.

Con la nota prot. n. 54337 del 06/11/2018 il Dipartimento ci comunicava che la data dell’incontro era stata fissata per oggi mercoledì 14 novembre alle ore 10.30 presso i locali dell’assessorato regionale ai trasporti, riconfermando l’ordine del giorno: esame delle problematiche inerenti al trasporto regionale ferroviario, con particolare riferimento all’orario ferroviario 2018-2019.

In merito alla convocazione odierna, il Comitato Pendolari Siciliani – Ciufer, avendo sentito i pendolari di Ragusa, i pendolari della Messina-Catania-Siracusa, i pendolari della Catania-Caltagirone-Gela e i pendolari della Messina-Palermo, desidera fare presente quanto segue:

· nell’unico incontro con i pendolari del 10 luglio scorso, invitati dal Dipartimento per organizzare la nuova offerta commerciale 2018-2019, i pendolari presenti avevano avanzato delle richieste di modifica, oltre a quelle avanzate precedentemente, da inserire nella realizzanda bozza dell’offerta;

· dall’incontro del 10 luglio non abbiamo avuto più notizie riguardo alle richieste avanzate, se avessero avuto riscontro ed eventualmente fossero state inserite nella redigenda bozza oraria;

· dalla bozza oraria 2018-2019 richiestavi ed inviataci lunedì 5/11/18, a mezzo email, abbiamo rilevato che alcune richieste sono state prese in considerazione (vedi Ragusa, e la Me-Pa) ma molte delle richieste avanzate, alcune concordate ed altre che vanno avanti ormai da anni, non sono state prese in considerazione (Me-Ct-Sr) e quindi non inserite, per il terzo anno consecutivo, nell’offerta commerciale 2018-2019 che entrerà in vigore al cambio orario di dicembre.

Fatte queste premesse, abbiamo ritenuto opportuno e doveroso non prendere parte all’incontro di oggi, 14/11/2018, evitando così di partecipare ad una “mera presa d’atto” di un’offerta commerciale che non condividiamo, essendo rimasta fuori buona parte delle nostre richieste e, che ancora una volta, da quando la Regione è la “Committente” del trasporto ferroviario isolano, non tiene conto dei bisogni dell’utenza pendolare e delle esigenze di mobilità dei territori.

Giosuè Malaponti – Presidente Comitato Pendolari Siciliani – Ciufer