01L’aguglia imperiale al forno è un piatto insolito sopratutto per il pesce stesso che non è tanto facile da reperire; eppure è un secondo molto apprezzato nella cucina siciliana. Benché questo pesce porta il nome di aguglia, non ha nulla a che vedere con la comune aguglia dei nostri mari. In realtà appartiene alla stessa categoria del marlin bianco.

Vive in mare aperto (e comunque lontano dalle coste) o nell’oceano e può raggiungere o superare i due metri di lunghezza. Presente nel Mediterraneo è un pesce che, in un certo senso, rassomiglia al pesce spada e si differenzia per il rostro corto e la lunga prima pinna dorsale (che nel pesce spada è corta ed alta).
Solitamente viene preparato alla brace e poi condito con una di salsa di pomodoro, aglio capperi e olive bianche e nere. Noi abbiamo optato per questa soluzione al forno dal risultato eccellente.

4 trance di aguglia imperiale
50 grammi pangrattato
un ciuffo di prezzemolo
uno spicchio d’aglio privato del germoglio
olio extravergine d’oliva q.b.
un cucchiaio scarso di caciocavallo semi stagionato grattugiato
Sale e pepe q.b

Mescolare al pangrattato il prezzemolo tritato finemente, l’aglio grattugiato, sale e pepe e il caciocavallo. Mettere in un piatto qualche cucchiaio d’olio con il quale bisogna ungere per bene le fette di aguglia quindi impanarle con il pangrattato aromatizzato.
Mettere in forno preriscaldato a 180 ° per una decina di minuti. Rigirare il pesce e terminare la cottura per altri 10-15 minuti. Servire caldo