Le caramelle Rossana hanno accompagnato intere generazioni di golosi, ma ora rischiano di sparire per sempre. Dopo 90 anni, la caramella "dura fuori e morbida dentro" non sarà più prodotta dalla Nestlé, dopo la decisione della multinazionale svizzera di dismettere l'azienda attraverso la controllata Perugina.

In una nota, infatti, l'azienda dichiara che "si focalizzerà sulla produzione del cioccolato di eccellenza: al cuore di questa strategia ci saranno i Baci Perugina". La Nestlé intende investire 60 milioni di euro nei prossimi tre anni "per rafforzare il grande marchio Perugina in Italia e all'estero". Le caremelle Rossana, però, vengono dimenticate.

Una situazione già in qualche modo annunciata da Carla Spagnoli, pronipote di Luisa, inventrice del Bacio, che ai microfoni de "Il Giornale" dice: "Noi lo scriviamo dal 2014, dover dire che avevo ragione mi fa male. La Nestlé non aveva e non ha nessuna intenzione di investire nei prodotti storici della Perugina. E i sindacati hanno le loro colpe: gli hanno fatto fare quello che volevano".