Sarà lutto cittadino a Misterbianco per la tragica morte di Samuele Pappalardo, il quindicenne trovato morto sotto un viadotto dopo giorni di intense ricerche. Lo ha deciso il primo cittadino, Nino Di Guardo, che ha definito la fine del giovane una perdita per l'intera comunità. Sono emersi nel frattempo alcuni dettagli relativi alle ultime parole che Samuele avrebbe detto ai familiari: prima di allontanarsi dalla sua casa, riporta BlogSicilia, avrebbe scritto poche, ma dirette parole, "Scusate per le bugie, addio", su alcuni file digitali già acquisiti dai carabinieri. 

La madre del ragazzo, Giuseppina Longo, ha affidato a Facebook il suo sfogo:

Io mamma di Samuele mi trovo costretta in questo momento di dolore indescrivibile e lacerante a dovermi difendere da calunnie e notizie infondate pubblicate da testate giornalistiche senza scrupoli che approfittano delle tragedie altrui! Ribadisco che mio figlio non ha lasciato nessun bigliettino, non aveva nulla da nascondere ed era un ragazzo intelligente e solare! È stato vittima di uno stato d' animo momentaneo che non ha saputo superare proprio a causa delle maldicenze e dell' egoismo altrui! 
Io come mamma sono distrutta non comprendo il suo gesto inconsulto dettato da una rabbia momentanea e chiedo a Dio di accoglierlo fra le sue braccia perché aveva un cuore puro e altruista!
Perdonami amore mio se non ho compreso il tuo malessere!!!!