Cucinare insieme è la soluzione ideale ai problemi di coppia. Dimenticate regali costosi e terapie: stare ai fornelli e mangiare insieme potrebbe essere il migliore antidoto ad un periodo di crisi. La Cooking Therapy esiste davvero e Pietro Migliaccio, presidente della Società Italiana di Scienza dell'Alimentazione, la propone in vista di San Valentino

Come riportato da Ansa, soprattutto dopo una lunga giornata lavorativa, fare la spesa insieme e ritrovarsi tra i fornelli può essere un buon momento per liberare la mente, dare spazio alla creatività e ritrovare complicità con il partner, partendo proprio dall'organizzazione della cena.

Quando è possibile – consiglia Migliaccio – recatevi con il vostro compagno o compagna a fare la spesa per scegliere gli alimenti che più vi piacciono e cucinate insieme, sarà un modo per rinforzare la vostra intesa e rendere piacevole un impegno che può risultare a volte monotono.

Per il menu di San Valentino, Migliaccio suggerisce pasti e alimenti semplici e leggeri, che possono aiutare ad attenuare i malumori:

Sono tanti gli alimenti amici dell'eros con cui poter sperimentare: spezie, prodotti della pesca, cioccolato, ginseng. Tra questi c'è anche il pollo, che ha un contenuto di grassi modesto ed è leggero, soluzione ideale per debellare la sonnolenza post cena derivante da un organismo appesantito e dedicarsi così al proprio partner.