Il vento di Scirocco soffia forte su Palermo e provincia, provocando danni e disagi. In città sono caduti alcuni alberi e si sono spezzati dei rami. In particolare, in via Sciuti, all’altezza del civico 66, un grosso ramo è caduto sul marciapiedi.

Nella zona dell’ospedale Policlinico, tra via Bergamo e via La Franca, un’auto in sosta è stata colpita da un tronco. Situazione analoga in via Danimarca, in viale Campania, in via Giovanni Besio, in via Enrico Albanese, corso Calatafimi e in via Mauro Ciaula angolo viale Maria SS Mediatrice. Ramo pericolante nel cortile del liceo scientifico Rutelli. In corso Tukory i rami hanno colpito un uomo, che è stato trasportato in ospedale.

Scirocco e disagi a Palermo

Tanti gli interventi dei vigili del fuoco. Se ne contano venti soltanto nella mattinata, ma continuano le richieste. In corso Calatafimi, all’altezza del civico 854 dei cassonetti sono stati trascinati dal vento e sono finiti su alcune auto parcheggiate causando danni.

La polizia municipale è andata sul posto per valutare le conseguenze. I proprietari delle vetture potranno chiedere un risarcimento al Comune. In corso Calatafimi lo Scirocco ha fatto volare la copertura di un tetto. A Partinico il distacco delle lamiere di una falegnameria ha provocato il panico. Tante le coperture di strutture precarie che sono volate in tutto il paese.

Disagi per il traffico aereo. In particolare, sei voli in arrivo all’aeroporto Falcone Borsellino sono stati dirottati a Fontanarossa di Catania o a Trapani Birgi.