Il Cioccolato di Modica IGP diventa una grande scultura. Che questo prodotto fosse un “monumento” dell’arte dolciaria, lo sapevamo già, ma adesso è ancora più ufficiale. Dove si trova.

Una scultura per il Cioccolato di Modica IGP

Nei giorni scorsi la scultura in pietra lavica del maestro Rinaldo Armenia è stata svelata con una cerimonia, alla presenza del sindaco Ignazio Abbate, del direttore del Consorzio Tutela del Cioccolato di Modica, Antonino Scivoletto e dallo stesso donatore, il Maestro Cioccolatiere Giuseppe Rizza.

L’0pera rappresenta la famosa barretta, insignita del marchio IGP e donata dall’Antica Dolceria Rizza alla città, in occasione di Chocomodica 2019.

Posta all’ingresso Nord della città, nella neo inaugurata area dell’Infopoint intitolata al giornalista Giorgio Buscema, la scultura rappresenta un vero e proprio biglietto da visita. Un dolcissimo benvenuto per chi si presta ad ammirare le sue bellezze della cittadina ed a gustare la sua principale prelibatezza, il Cioccolato di Modica IGP.

«Il simbolo di un lungo e duro percorso che mancava, il riconoscimento dell’IGP, che sicuramente sarà protagonista di molti selfie per chi arriva in città»: questo il commendo del sindaco, poco prima di svelarla ufficialmente. Il primo cittadino ha anche rivolto a Giuseppe Rizza un caloroso ringraziamento, non solo per il dono della scultura, anche per la costante disponibilità dimostrata per promuovere il prodotto insieme al consorzio CTCM, il Cioccolato di Modica.

«Ho voluto donare questa scultura alla città – ha spiegato Giuseppe Rizza perché vuole essere un simbolo per tutto il territorio e memoria di come il Cioccolato di Modica sia un volano per la nostra economia, sia nel settore dolciario-gastronomico, che in quello turistica».

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati