Per tante coppie, il giorno del matrimonio è il più più atteso. Preceduto da ansie e stress per la casa, gli arredi, le prove vestiti, il banchetto, i regali, spesso viene vissuto quasi come la fine di un incubo ovvero una vera e propria liberazione!

Per questo motivo, Nando Cimino ci propone alcuni antichi proverbi siciliani che potrebbero tornare utili a quanti stanno per sposarsi, sperando che dopo averli letti non cambino idea.

Proverbi siciliani sul matrimonio

  • Doppu lu matrimoniu cunsumatu ogni cunsigghiu è sempri sbagghiatu
  • Cu si marita sta cuntentu un ghiornu, cu ammazza un porcu sta cuntentu un annu
  • Fa la megghiu maritata cu è senza soggira e senza cugnata
  • Cu si marita fimmini bavasci, picca  passa  e ‘mpuvirisci
  • Lu matrimoniu majulinu nun arriva a San Martinu
  • Cu pi matrimoniu na vecchia si pigghia ‘nveci di furmentu meti la pagghia
  • Cu si marita p‘amuri, di notti avi piaciri e di jornu avi duluri
  • Si di lu matrimoniu pensi a li guai o lu fai prestu o nun lu fai mai
  • Cu pi matrimoniu troppu si cunsigghia bona muggheri sicuru nun  pigghia
  • Matrimoniu all’impruvvisu o è ‘nfernu o è pararisu