PALERMO –  Era diventato il punto di riferimento di molti giovani che, con pochi spiccioli, potevano trascorrere un’allegra serata in compagnia di amici, all’aria aperta sorseggiando birra o liquori in vendita presso il pub – trattoria del Boss Gianni Nicchi.

Trattoria e pub molto in voga nella movida palermitana si chiama “Cu mancia fa muddichi” ed è situato in via Nunzio Nasi. Il locale è risultato essere di proprietà del giovine boss palermitano che, tramite un prestanòme, ne gestiva gli introiti e gli interessi.

Il provvedimento è stato emesso dai giudici della sezione misure di prevenzione del Tribunale a seguito di numerose intercettazioni che interessano il capomafia Nicchi al telefono con la moglie Rossana Addotto, con la madre Lucia Martinelli e con la sorella Francesca Nicchi.

Quest’ultima è stata la convivente di Luigi Giardina, già condannato in passato a 3 anni e 3 mesi per favoreggiamento aggravato e che oggi risulta essere l’uomo di fiducia di Gianni. Luigi era il diretto gestore del locale di Ballarò intestato tuttavia ad altre persone.