Sconvolgente episodio all'ospedale di Courgné, nel Torinese: un infermiere ha rubato, utilizzando una trochese, la fede nuziale a una donna che era in coma e poi l'ha rivenduta a un "compro oro". Ad accorgersi di quanto accaduto, sono stati i familiari della donna, che hanno notato il dito sanguinante. La paziente è morta nel pomeriggio di ieri.

I carabinieri hanno recuperato l'anello, che portava impresse la data del matrimonio e il nome del marito della donna. L'infermiere è stato denunciato per ricettazione e rapina: si tratta di un operatore sanitario dell'ospedale, di 53 anni, che adesso rischia il licenziamento. "Si tratta di un episodio gravissimo. Appena riceveremo comunicazioni ufficiali dalle forze dell'ordine procederemo con i provvedimenti del caso", affermano dall'Asl To4".