Ha assunto un pericoloso mix di droghe, poi ha allattato il suo bambino: il piccolo, poco dopo, è morto per overdose. Una sconvolgente vicenda, che arriva dagli Stati Uniti. La 30enne Samantha Jones, è stata accusata di omicidio dopo che il bimbo è deceduto: sapeva bene di aver assunto sostanze pericolose, ma lo ha allattato comunque.

Il figlioletto è stato portato in ospedale con il naso sanguinante e i medici hanno fatto il possibile per salvarlo. Per lui, purtroppo, non c'è stato nulla da fare. La donna aveva ammesso di aver preso del metadone, prescrittole a causa di una grave dipendenza dagli antidolorifici, ma dalle analisi è emerso che aveva nel sangue, non solo metadone, ma anche anfetamina e metanfetamina.

Samantha ha anche aggiunto che, quando il bimbo si è svegliato in piena notte, era troppo stanca per preparargli del latte artificiale: lo ha allattato al seno, noncurante delle conseguenze. Il bambino si è riaddormentato, ma era pallido e aveva uno strano muco dal naso. Quando la donna si è svegliata, intorno alle 7 del mattino, ha realizzato che il figlio era in condizioni gravi.