Bufera sul programma di Alessandro Borghese "4 ristoranti": lo show, molto seguito e amato, metto a confronto quattro locali, scegliendo il migliore. Uno dei concorrenti della quinta serie, Daniele Bovolato, titolare della Gourmetteria di Padova, ha deciso di denunciare il programma: «Mi sono affidato a un legale per tutelare l’immagine del mio locale», ha detto.

«Volevo ritirarmi perché ero inc…to – ha aggiunto – ma sono una persona corretta, perciò ho scelto di rimanere. Il programma è costruito, ti fanno recitare un copione già scritto».

La Gourmetteria, nella puntata, aveva avuto i voti peggiori. E, come raccontato da Bovolato, avrebbe anche potuto andare peggio se l'avvocato non fosse riuscito a fare tagliare alcune scene.

La replica è arrivata tramite Fabrizio Ievolella, Amministratore Delegato di DryMedia srl, produttrice del programma:

«Siamo giunti alla 5^ edizione di 4 ristoranti il cui successo è dovuto anche al fatto che, nella realizzazione di ciascuna puntata, a tutti i ristoratori protagonisti è lasciata la totale libertà di esprimersi e di far emergere la propria personalità e professionalità come meglio essi ritengano e di formulare liberamente i propri giudizi. Se i giudizi degli altri partecipanti e l’esito della puntata hanno urtato la sensibilità del Signor Daniele Bovolato ne siamo dispiaciuti, ma fa parte del gioco, e respingiamo categoricamente il fatto che il signor Bovolato ci avrebbe indotto a tagliare alcune scene considerate da lui inopportune a seguito di un incontro con il suo legale. Oltre 200 ristoratori prima del Signor Bovolato si sono sottoposti al giudizio dei colleghi e anche chi è arrivato ultimo nella classifica di ciascuna puntata ne ha preso atto per trovare spunti di miglioramento e ha continuato la propria attività spesso traendo vantaggio della notevole visibilità acquisita».