Dallo scorso 6 luglio la compagnia aerea Aliblue Malta ha cancellato tutti i voli della tratta Trapani-Cagliari. Decine di passeggeri hanno chiesto i rimborsi, senza ottenere riscontro, e alcuni di loro avevano anche acquistato un intero carnet di biglietti. La compagnia non risponderebbe più alle email e alle telefonate e avrebbe anche chiuso la sua pagina Facebook.

«Airgest pur non avendo alcun coinvolgimento diretto nella vicenda – spiega Paolo Angius, presidente del consiglio di amministrazione della società di gestione dell’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani-Birgi – ha prontamente comunicato sul proprio sito la cessazione unilaterale dei voli da parte dell’operatore Aliblue Malta Medalia».

«Rispetto ai passeggeri che, ignari dell’accaduto, dovessero recarsi in aeroporto – aggiunge Angius – la società di gestione per legge, secondo regolamento 261 della Comunità Europea, provvederà all’assistenza ma, l’onere di riprotezione è esclusivo della compagnia aerea. Airgest – conclude – pur non avendone obbligo contrattuale garantisce di attivarsi nei confronti della compagnia per richiedere la tutela dei passeggeri danneggiati dalla sospensione della rotta».