SIRACUSA – Ha picchiato la figlia 15enne e poi è andato a mare lasciandola chiusa in casa. I carabinieri di Floridia, nel Siracusano, hanno arrestato un uomo con l'accusa di lesioni personali e sequestro di persona aggravati.

In seguito a un litigio per futili motivi – un ritardo nel prepararsi per andare al mare – l'uomo ha picchiato la ragazzina e poi l'ha chiusa in casa mentre il resto della famiglia si è recato in spiaggia. La ragazza è riuscita a mettersi in contatto con la mamma, separata dal padre e residente a Siracusa, chiedendo aiuto.

I carabinieri hanno individuato l'abitazione e liberato la minore grazie all'intervento dei vigili del fuoco. I medici le hanno dato 20 giorni di prognosi.