Oggi è più importante non dimentiacare di mettere in carica il cellulare che prendere le chiavi di casa quando si è pronti per uscire. Vedere quella terribile linea rossa in prossimità dell'indicatore di batteria del proprio telefonino, è davvero uno strazio. 

Ma gli studiosi – che evidentemente subiscono la stessa "pressione" – si sono messi a lavoro, sviluppando una tecnologia che consentirà agli smartphone di durare in carica almeno una settimana.

LO STUDIO

Se da un lato i telefonini sembrano fare davvero tutto, dall'altro le performance sembrano diminuire, sopratutto vista la mole di Apps e Widgets forniti dai vari sistemi. Così i ricercatori sembrano aver smesso di sviluppare chissà quale altro applicativo ma bensì si sono concentrati sullo schermo, perché è li che risiede il problema della durata della batteria.

E' stato scoperto infatti un materiale innovativo che, se utilizzato per costruire lo schermo dei dispositivi, può portare ad una netta riduzione dei consumi energetici. Attualmente quasi il 90% della batteria viene sfruttato proprio dagli schermi.

Il nuovo vetro sfrutta impulsi elettrici per creare display che non richiedono energia e possono essere utilizzati anche sotto la luce del sole. L'azienda di Hosseini, la Bodle Technology, conta di produrre un prototipo funzionante entro un anno.