Spaventosa vicenda in Sicilia. Una donna di circa 40 anni si è barricata in casa questa mattina, in un alloggio popolare che si trova nel quartiere Jungo di Giarre, negando l’accesso a un familiare.

Insieme a lei c’erano i due figli in tenera età: al parente ha detto di “essere posseduta dal diavolo” e che non voleva aprire la porta.

Immediato l’allarme da part dei familiari: sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Giarre, insieme a un’ambulanza del 118 e una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Riposto. I militari sono riusciti a forzare la serratura della porta, entrando.

La donna era in stato confusionale, seduta sul divano insieme ai bambini. I sanitari del 118 hanno condotto la 40enne presso l’Ospedale di Acireale per un controllo delle sue condizioni psicofisiche.