Colti in flagrante con due chili di hashish, che gli avrebbero fruttato circa 20 mila euro. Sono scattate le manette per tre studenti agrigentini: Gabriele Montalbano (22 anni), Auman Bensassi (20 anni) e un altro minore di 17 anni. L'accusa è detenzione illecita di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

I tre sono stati bloccati dai militari: durante una perquisizione della loro auto sono stati trovati, nascosti sotto il sedile posteriore, 20 panetti di hashish, del peso comnplessivo di 2 chili. Immessi sul mercato avrebbero fruttato circa 20 mila euro. 

Addosso al minorenne sono stati trovati 100 euro in contanti, mentre nella sua abitazione c'erano un coltello da cucina intriso di hashish, un bilancino di precizione e 19 bustine di varie misure in cellophane trasparente, utilizzate per il confezionamento della sostanza stupefacente. Il materiale è stato seqeustrato: gli studenti maggiorenni sono stati condotti nel carcere di Agrigento, mentre il minore è stato accompagnato nel centro di recupero giovanile Malaspina di Palermo.