Torna di moda il capitolo delle "spese pazze all'Ars", l'Assemblea Regionale Siciliana, il nostro parlamento. La Corte dei Conti ha condannato in primo grado alcuni parlamentari dell'Ars. Le indagini della Corte dei Conti, che ora coinvolgono altri parlamentari siciliani, si concentrano sugli acquisti effettuati con soldi pubblici e non rendicontati.

Dalle carte emergono acquisti di giocattoli, musica, abbigliamento e gioielli. Con soldi pubblici. Il giornalista Maurizio Zoppi ha chiesto spiegazioni ai diretti interessati e di certo non è stato trattato con i guanti bianchi…

IL SERVIZIO DI FANPAGE: