PALERMO – Ha aggredito con sputi e schiaffi un automobilista che si è rifiutato di pagare il "pizzo" richiesto per posteggiare l'auto: la polizia ha arrestato Adnane Rezgui, tunisino pluripregiudicato di 46 anni, con le accuse di violenza, minacce e resistenza a pubblico ufficiale, percosse, porto abusivo di arma da taglio e rifiuto di fornire le generalità. 

I fatti si sono verificati mercoledì sera, intorno alle 21.30: l'automobilista, una guardia giurata di mezza età, ha parcheggiato la sua auto in piazza Sturzo ed è subito stato avvicinato dal tunisino. Quando si è rifiutato, il posteggiatore abusivo gli si è scagliato contro, dandogli uno schiaffo e sputandogli addosso. A quel punto, l'uomo ha contattato il 113 e sul posto sono giunte due pattuglie. Il tunisimo, che ha un permesso di soggiorno scaduto da anni, ha reagito malamente all'arrivo degli agenti, cui ha rivolto insulti e minacce

In seguito alla perquisizione, il pluripregiudicato è stato trovato in possesso di un coltello: è stato condotto in Questura e rinchiuso nelle celle di sicurezza in attesa del giudizio per direttissima, che si è svolto ieri mattina. Il giudice, dopo aver convalidato l'arresto, ha disposto per lui l'obbligo di firma in commissariato.