iPod, iPad e iPhone in mano ai bambini? Neanche per sogno, ancor più se a dirlo è lo stesso Steve Jobs. Il genio Apple non voleva che i suoi figli utilizzassero i dispositivi da lui inventati. Fu proprio Jobs a dichiararlo nientemeno che al "New York Times", argomentando con la necessità di "limitare l'uso della tecnologia dentro casa da parte dei nostri bambini".

Chi lo avrebbe mai detto? Proprio lui, guru della tecnologia avveniristica che ha lanciato l'attuale generazione verso il futuro, poneva un severo divieto in casa. La scienza, dopotutto, in questo caso dà di gomito al genio americano: i bambini al di sotto dei 10 anni, infatti, sono particolarmente sensibili alla dipendenza, ed è dunque compito dei genitori controllare che non usino eccessivamente queste "diavolerie".

Nel fine settimana, magari, mamma e papà possono porre un limite al loro utilizzo, tra i 30 minuti e le 2 ore al massimo. Il consiglio degli esperti è quello di far giocare i ragazzini all'aria aperta, o magari di educarli alla lettura di libri. Sempre meglio che trascorrere tante, troppe ore di fronte ad iPhone e iPad. Parola di Steve Jobs…