01(Di Silvio D'Auria)   Stati Uniti, South Carolina –  Sparatoria in una Chiesa a Charleston (nella foto), nove i morti. Tra le vittime  il  senatore democratico Clementa Pinckney.  Sul luogo della strage è scattato anche l'allarme bomba.

 

L’omicida che ha aperto il fuoco è  riuscito a dileguarsi, la polizia ha subito avviato una vasta caccia all'uomo per rintracciarlo, usando anche gli elicotteri, ma finora senza successo. E’ entrato in una Chiesa della Comunità Afroamericana sparando e uccidendo almeno nove persone e ferendone altre. La sparatoria è avvenuta alle 3 del mattino (ora italiana) durante la lettura delle Sacre Scritture alla "Emmanuel African  Methodist  Episcopal Chuch".

La Chiesa, costruita ai primi dell’800 in stile gotico, tra le più antiche del suo genere, è iscritta nel “Registro Nazionale dei Luoghi Storici” americani e rappresenta una delle più grandi Congregazioni Afroamericane statunitensi. Proprio ieri a Charleston  era arrivata   Hillary Clinton, mentre Jeb Bush (anche lui candidato alle presidenziali 2016) aveva in programma una serie di eventi  nella città del South Carolina, adesso però tutti rinviati.

Di recente a Charleston erano sorte forti tensioni razziali a causa dell'uccisione di Walter Scott, per mano del poliziotto bianco Michael Slager  accusato grazie alla scena del delitto ripresa da uno smartphone  poi pubblicata su web.

Le ricerche  dell'assassino sono ancora in corso  ( Sil.Dau )