Strage in Egitto: almeno 16 morti e diversi feriti a seguito di un attacco con molotov lanciato da uomini mascherati contro un night club a Il Cairo, più precisamente nel quartiere di el Agouza. L'attacco è avvenuto tra le 6 e le 7 del mattino. La procura di Agouza sta esaminando il locale all'interno del quale è scoppiato l'incendio: le vittime sono rimaste carbonizzate o sono morte a causa dell'inalazione dei fumi.

Secondo la procura, ad attaccare il locale sarebbero stati due ex impiegati del locale poi licenziati e la maggioranza delle vittime sarebbero lavoratori del locale notturno. L'agenzia "Mena" riporta che "tre persone a bordo di una moto hanno lanciato le molotov che hanno causato un forte incendio nel locale, e poi si sono dati alla fuga". 

Ad ogni modo, non si esclude la pista terroristica di matrice islamista. Alcune fonti parlano infatti di attacco di un "commando mascherato" e da mesi l'Egitto è teatro di attentati a sfondo islamista rivendicati da gruppi jihadisti, la gran parte contro le forze di sicurezza.

L'orrore si moltiplica, giacché lo scorso 24 novembre un kamikaze aveva attaccato un albergo nel Sinai causando quattro vittime. Quattro giorni dopo c'era stato un altro attacco a Giza con quattro poliziotti uccisi.