Il gup di Catania ha condannato col rito abbreviato a 30 anni di reclusione Vincenzo Di Mauro, 38 anni, per aver ucciso, strangolandola, l'ex compagna Laura Finocchiaro, 41 anni. Il delitto avvenne a Misterbianco (CT), nella casa della donna, dove c'era anche il figlio, che aveva 4 anni e non si accorse di nulla. La vittima era separata e madre di tre bambini.

Secondo l'accusa, dietro il delitto, che avvene alla fine del gennaio del 2016, ci sarebbero alcune liti legate alla gestione del bimbo, al centro di un contenzioso. Dopo aver commesso l'omicidio, l'uomo prese il piccolo e lo portò a casa sua. Quando arrivarono i militari dell'arma, affermò di essere innocente. Durante il processo sono emersi dati di tabulati telefonici e telecamere che lo collocherebbero enlla zona del delitto durante l'omicidio. Effettuata anche una perizia, che lo ha dichiarato in grado di intendere e di volere